Category: Notizie

MIMO 2022, Eurostands è Main Partner dell’evento. Oltre 100 pedane eco-friendly realizzate

Eurostands allestisce il Milano Monza Motor Show per il secondo anno consecutivo

Dal 16 al 19 giugno si terrà la 2° edizione dell’evento che vedrà esposte per le principali vie di Milano auto e moto appartenenti ad oltre 50 brand. Inoltre, sono previsti una serie di eventi che coinvolgeranno anche l’Autodromo Nazionale di Monza. Per l’occasione, Eurostands, in qualità di main partner della manifestazione, ha realizzato oltre 100 pedane espositive con materiali green. “Dopo la Milano Design Week, partecipiamo ad un’altra importante finestra in cui abbiamo dimostrato efficienza e attenzione verso la sostenibilità”, afferma Maurizio Cozzani, CEO di Eurostands

Per l’occasione, Eurostands, in qualità di main partner della manifestazione, ha realizzato oltre 100 pedane espositive con materiali green

Oltre 500mila visitatori attesi e circa 50 brand internazionali di auto e moto presenti alla manifestazione: questi sono solo alcuni dei numeri della seconda edizione di MiMo, Milano Monza Motor Show, che sarà di scena da oggi, 16 giugno, al 19 giugno. Per l’occasione le ultime novità del settore auto e motociclistico saranno presenti nelle vie principali di Milano, ma non è tutto perché sono previsti una serie di appuntamenti che coinvolgeranno anche l’Autodromo Nazionale di Monza. Restando in tema Brianza, il Milano Monza Motor Show vede, per il secondo anno consecutivo, la partecipazione di Eurostands, leader nel settore dell’allestimento degli stand fieristici e dell’architettura temporanea, che, in qualità di main partner della manifestazione, ha realizzato oltre 100 pedane sulle quali saranno esposte proprio le protagoniste su quattro e due ruote durante l’intera durata dell’evento oltre a una serie di grafiche posizionate in punti strategici dell’Autodromo di Monza. Tornando alle pedane, ognuna di esse è stata costruita utilizzando materiali eco-friendly e sono caratterizzate dalla presenza di un totem con QR code e illuminazione con faretti led. Il Milano Monza Motor Show, però, è solo l’ultima di una serie di vetrine in cui l’azienda brianzola ha avuto modo di mettere in risalto la propria dedizione e professionalità: la più recente, in ordine di tempo, si è appena conclusa ed è la Milano Design Week, caratterizzata da collaborazioni prestigiose ed arricchita dall’allestimento di ben 10 opere tra Salone del Mobile e FuoriSalone.

Oltre alle pedane, costruite attraverso materiali ecosostenibili, abbiamo realizzato anche delle grafiche posizionate in punti strategici dell’Autodromo di Monza.

In entrambi i casi, l’azienda non si è distinta solo per efficienza, ma anche per una grande attenzione verso la sostenibilità. “In quanto leader del settore fieristico, siamo e saremo sempre più attenti e proiettati ad assumere un’identità «green oriented» – afferma Maurizio Cozzani, CEO di Eurostands – Già in occasione di altri importanti eventi internazionali, ad esempio Expo Dubai 2020, abbiamo utilizzato materiali ecosostenibili come legno e vernici ecologiche per la realizzazione dell’interior fitting del Padiglione dell’Angola. Lo stesso discorso vale anche per la recente edizione della Milano Design Week, in cui la sostenibilità è stato il tema cardine della manifestazione. Prendere parte ad una vetrina come il Milano Monza Motor Show è sempre stimolante oltre che gratificante dal punto di vista operativo: rispetto all’edizione dell’anno passato abbiamo anche costruito sei pedane dedicate a meeting e conferenze stampa, con tanto di ledwall e sistemi audio, che saranno collocate tra Corso Vittorio Emanuele e Piazza Cordusio. Inoltre abbiamo avuto il piacere di realizzare ed allestire lo stand della Rai per il secondo anno consecutivo. Per concludere, all’Autodromo di Monza ci saranno anche una serie di grafiche ad hoc posizionate in alcuni punti strategici dello storico circuito. L’auspicio è che il futuro sia sempre più orientato alla sostenibilità: ogni aspetto deve essere curato per far sì che tutti gli eventi abbiano un impatto minimo sull’ambiente”.

Milano Design Week, Eurostands realizza 10 opere tra Salone del Mobile e FuoriSalone

Sono 2mila i mq totali di installazioni realizzate da Eurostands per il Salone del Mobile e FuoriSalone

La Voce di Idra, INFLUENCE, LIGHT IS LIFE e 24 Ore con Boero: questi sono i progetti presenti al FuoriSalone e realizzati con il contributo di Eurostands, company leader nel settore fieristico e dell’architettura temporanea. Inoltre, l’azienda di Cambiago vanta la produzione di numerosi allestimenti e stand con le firme di illustri designer per il Salone del Mobile. “È tornato l’evento di punta del made in Italy e siamo orgogliosi di prendere parte alla manifestazione che ha reso Milano la capitale mondiale del Design”, afferma Maurizio Cozzani, CEO di Eurostands

Il ritorno del Salone del Mobile a Fiera Milano dal 6 al 12 giugno 2022

Il design è l’intelligenza resa visibile”: con queste parole la scrittrice americana Alina Wheeler definisce un settore che torna a brillare nel Bel Paese grazie alla Milano Design Week, la quale comprende una serie di appuntamenti arricchiti dalla presenza di numerose opere ed installazioni artistiche. Molte di queste portano la firma di Eurostands, company leader nel settore fieristico e dell’architettura temporanea che festeggia i 60 anni del Salone del Mobile con la realizzazione di ben 10 installazioni tra FuoriSalone e Salone del Mobile per un totale di 2mila mq di opere costruite. Si inizia proprio con il Salone e con lo stand progettato da Lineaquattro, azienda di rilevanza globale nel settore delle cucine componibili, in collaborazione con l’architetto e designer Antonio Lanzillo, vincitore del Compasso d’oro nel 2020. Per l’occasione l’azienda brianzola si è occupata dell’ingegnerizzazione e della costruzione dello stand di 190 mq: nello specifico, si tratta di un guscio architettonico dotato di un’architettura moderna e dinamica. Restando sulla stessa lunghezza d’onda, Eurostands e Lanzillo hanno collaborato insieme anche per la costruzione dello stand di Venini, storico marchio del vetro artistico di Murano, replicando la sua opera più iconica, ovvero il “Fazzoletto”. Entrando più nello specifico, viene proposta un’experience sensoriale in cui il singolo visitatore entra all’interno di una vera e propria struttura a fazzoletto. Per concludere, ecco altri due stand prodotti dalla company brianzola: il primo è un open space per Enrico Pellizzoni, in cui il brand esporrà i prodotti più rappresentativi della sua linea produttiva e il secondo, invece, è uno stand di 48 mq progettato da Pininfarina per Gruppo Mondadori.

L’expertise di Eurostands nell’ambito della mostra evento INTERNI Design Re-Generation.

La prima installazione tra queste è “La Voce di Idra”, ideata dall’artist e product designer Elena Salmistraro per Guglielmi Rubinetterie, fresca, colorata e giocosa fonte di vita e di rigenerazione. Un portale-fontana collocato nel Cortile d’Onore dell’Università degli Studi di Milano che si ispira al mostro mitologico Idra, un’opera “antica” come il mito che rappresenta ma anche “futuristica” come i nuovissimi rubinetti a comando vocale inseriti nell’installazione. L’installazione, prodotta e allestita da Eurostands, è alta quasi 4 metri ed è interamente realizzata in legno e ferro e rivestita in pannelli multistrato, illuminata da strisce e lampadine Globe SMART+ WiFi a comando vocale di LEDVANCE.

 

Dalla rigenerazione e dalla mitologia si passa a “INFLUENCE”, ovvero un’installazione immersiva, progettata da COBALTO STUDIO per ROCA. Il progetto in sé nasce con l’idea di trasmettere al visitatore un senso di pace evocata dalle onde del Mar mediterraneo, le quali vengono riprodotte attraverso un sistema di luci altamente innovativo. L’installazione è 100% green, poiché interamente costruita con materiale riciclabile. Il viaggio alla scoperta della Milano Design Week prosegue con “LIGHT IS LIFE”, opera iconica di LEDVANCE progettata dallo studio CastagnaRavelli e realizzata in collaborazione con Eurostands. Il capolavoro artistico, situato nel Loggiato Est del Cortile d’Onore dell’Università degli Studi di Milano, è composto da cinque grandi sagome di uova bidimensionali, simboli di vita e di rinnovamento, che si ispirano alla “Pala di Brera” di Piero della Francesca e che vengono sormontate dalla scritta “LIFE IS”. Quest’ultima è stata assemblata utilizzando i LED smart human centric lighting proprio di LEDVANCE.

L'allestimento di 24 Ore per Boero all'Opificio 31 di via Tortona

Per concludere, ecco “24 Ore con Boero”: l’allestimento interpreta l’art book omonimo elaborato da IED ed è ideato da Nooro Milan Design Studio. Esso si articola su 6 momenti di una speciale giornata vissuta attraverso l’Italia e l’italianità da cui scaturiscono 6 palette di tendenza, per un totale di 48 proposte cromatiche. Un’esplorazione che permette a Boero, leader nel mercato di prodotti vernicianti nel settore edilizia ed architettura di illustrare varietà, modernità, impegno e bellezza: Eurostands e i suoi professionisti si sono occupati dell’installazione dell’intero spazio presso l’Opificio 31 di Via Tortona.

HISTORYNOW di Marc Quinn: la mostra “social” allestita da Eurostands è a Venezia al Museo Archeologico Nazionale

HISTORYNOW, la mostra di Marc Quinn allestita al Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Quarantotto nuovi dipinti e una scultura “STELE” che raccontano la società in un flusso incessante di contenuti tra attualità e cultura pop. Eurostands allestisce la mostra di arte contemporanea “HISTORYNOW” a firma dell’artista londinese Marc Quinn al Museo Archeologico Nazionale di Venezia.

Screenshot di smartphone testimoniano la drammaticità dei cambiamenti del mondo e il modo in cui gli esseri umani assorbono, consumano e condividono le notizie. Affiorano così temi come i diritti umani, il razzismo, la contestazione ai simboli del potere, i disastri ambientali, la parità di genere.

In dialogo con la collezione di antichità classiche del museo, l’intervento di Eurostands dona qualità in termini di installazione grazie alle finiture di ogni elemento dell’esposizione e alla conoscenza dettagliata degli spazi espositivi museali.

HISTORYNOW è a cura di Aindrea Emelife e Francesca Pini e sarà visitabile fino al 23 ottobre 2022.

Eurostands per Homo Faber, il grande atelier dedicato alla maestria artigiana a Venezia

L'artigianalità di Eurostands al servizio di Homo Faber, l’iniziativa culturale internazionale dedicata ai mestieri d’arte contemporanea

Inaugura Homo Faber, il grande atelier dell’artigianato internazionale che Eurostands allestisce per la seconda edizione consecutiva a Venezia. Il savoir-faire di Eurostands è al servizio di un evento così importante con la realizzazione di raffinati spazi espositivi per le 15 mostre in programma fino al 1 maggio sull’Isola di San Giorgio. La seconda edizione dell’evento celebrerà i tesori viventi d’Europa e Giappone in “un eccezionale viaggio visto attraverso gli occhi di celebri curatori, architetti e designer”. 

4000mq espositivi nell'isola di San Giorgio Maggiore a Venezia

Gli allestimenti di Eurostands arricchiranno le già straordinarie 15 mostre seguite da 22 curatori e designer d’eccezione che si svilupperanno su quasi 4000mq espositivi nell’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia. Sale come la Biblioteca Longhena e la piscina Gandini, solitamente chiusi al pubblico, in questa occasione apriranno ai visitatori e saranno il set per esplorare il rapporto culturale intrecciato tra Europa e Giappone.

Un percorso fatto di gallerie, chiostri e spazi inediti come la ex Piscina Gandini riallestita per l’occasione dal nostro team. Progettista e curatore di quest’ultima exhibition è il pluripremiato visual artist e regista Robert Wilson che più che a una mostra, sembra aver pensato a una vera e propria produzione teatrale.

 

Uno spazio mai aperto prima: l'allestimento dell'ex Piscina Gandini diventa un allestimento multisensoriale curato da Robert Wilson

A Venezia abbiamo allestito l’ex Piscina Gandini trasformandola in una suggestiva mostra per Homo Faber curata da Robert Wilson, pluripremiato visual artist e regista americano. Uno spazio di 1000mq mai aperto prima che diventa un palcoscenico fatto di visioni ispirate al Giappone e alle produzioni teatrali del regista.

Più che una mostra si tratta di un’esperienza da vivere divisa in due momenti, quasi come un percorso rituale e catartico. “Un allestimento multisensoriale: l’accesso scuro, con opere e video della coreografa giapponese Suzushi Hanayagi, culminerà in un’immersione sotto luci blu, azzurre e bianche tra oggetti d’arte e abiti” spiega il direttore esecutivo di Michelangelo Foundation Alberto Cavalli.

La Scuola nautica trasformata in un atelier dell'artigianato contemporaneo

Eurostands allestisce la Scuola Nautica sull’Isola di San Giorgio dove i visitatori possono ammirare le dimostrazioni dei maestri artigiani di alcune delle più importanti maison del lusso d’Europa, incorniciate da pannelli da parete splendidamente lavorati a piastrelle da pavimento appositamente realizzate. Tra i brand partecipanti: Cartier, CHANEL, Van Cleef & Arpels, ai quali si uniscono Vacheron Constantin, A. Lange & Söhne insieme a tante altre realtà internazionali.

L’evento è organizzato dalla Michelangelo Foundation in partnership con Giorgio Cini Foundation, la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, The Japan Foundation e la Fondation Bettencourt Schueller.

Cortina Ski World Cup 2022: Eurostands è sponsor tecnico dell’evento sportivo

Eurostands e lo Sport:
a Cortina per la Ski World Cup 2022 in qualità di sponsor tecnico.

Dopo l’esperienza ai Mondiali di Sci 2021, Eurostands torna all’evento più sentito e di maggior tradizione del circo bianco femminile: Cortina Ski World Cup 2022. L’azienda parteciperà in qualità di sponsor tecnico e come allestitore dell’Hospitality Lounge, lieta di portare il contributo dei propri artigiani alla manifestazione che si svolgerà in totale sicurezza nel weekend del 22 e 23 gennaio 2022.

Pubblico in presenza a Cortina Ski World Cup 22-23 gennaio

Grande presenza anche quella del pubblico, che tornerà ad emozionarsi all’Olympia delle Tofane di Cortina d’Ampezzo dopo i Mondiali dello scorso anno. Una due giorni di grande sport in cui ad assistere alla Coppa del Mondo femminile di sci alpino saranno 500 persone con posto in tribuna, e altrettante nel parterre (come da normativa, le aree aperte al pubblico saranno usufruibili al 50 per cento della capienza massima).

Un evento organizzato nel rispetto massimo della sicurezza, che conferma Cortina come la località perfetta per ospitare le migliori interpreti mondiali dello sci alpino, con gli occhi puntati alle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026.

Tornano i Mercatini di Natale a Milano. Eurostands cura l’allestimento dei 65 chalet in Piazza Duomo

A Milano ritorna la magia del Natale: completato il montaggio dei mercatini di Piazza Duomo a cura di Eurostands

Al via uno degli eventi più importanti della città: Eurostands si è occupata del montaggio e dell’installazione di 65 chalet in legno, ai quali si aggiunge la casa di Babbo Natale, per un totale di 1200 mq di allestimento. I mercatini di piazza Duomo tornano così ad animare il cuore della città meneghina per le festività natalizie dopo un anno di stop. “Siamo abituati ad allestire nel centro di Milano – afferma l’AD Maurizio Cozzani – Dopo aver ricevuto l’incarico da Confcommercio ci siamo messi subito all’opera”.

Rinascono i mercatini di Natale in centro a Milano. Dopo un anno di stop a causa del Covid-19, il cuore della città meneghina è pronta per uno degli eventi più attesi e sentiti dell’anno. Proprio negli ultimi giorni, infatti, Eurostands, impresa brianzola leader nel settore degli allestimenti temporanei e degli stand fieristici, si è occupata della produzione e dell’installazione di 65 chalet in legno, ai quali si aggiunge la casa di Babbo Natale, che costituiscono i “Mercatini di Natale” di piazza Duomo e che saranno aperti al pubblico dal 1° dicembre dalle 8:30 alle 22:00. Si tratta di uno spazio complessivo di oltre 1200 mq (18 mq per ogni baita) reso ancora più magico da quasi 1 chilometro di decorazioni natalizie. Uno spazio dove l’allegria del Natale regnerà sovrana e nel quale milanesi e turisti potranno trovare un’offerta di prodotti molto varia che spazierà dall’artigianato al vestiario, fino alle delizie regionali. Per migliorare la fruibilità e i flussi pedonali è stata modificata la distribuzione delle casette con un’attenta organizzazione degli spazi, aumentando i varchi di transito. I mercatini saranno suddivisi in tre zone: le casette dell’area piazza Duomo/Vittorio Emanuele e piazza Duomo/ex Camposanto saranno a due fronti di vendita, mentre quelle dell’area piazza Duomo/Arcivescovado saranno ad un solo fronte.

L’allestimento è stato realizzato in tempi record: la squadra di Eurostands, infatti, ha lavorato giorno e notte dal 26 al 30 novembre, per un totale di 90 ore dedicate a vestire a festa la piazza simbolo del capoluogo lombardo. “Ci è stato affidato un compito impegnativo ma allo stesso tempo gratificante: riportare la magia del Natale a Milano – afferma l’amministratore delegato di Eurostands, Maurizio Cozzani – Mai come quest’anno c’è tanta voglia di festeggiare il periodo più magico dell’anno e per questo abbiamo accettato con entusiasmo l’incarico che ci ha affidato Confcommercio di allestire piazza Duomo con il suo vestito migliore: quello del Natale con i suoi mercatini. Sappiamo come il mese di dicembre sia particolarmente atteso e sentito per i milanesi: proprio per questo ci siamo messi subito all’opera con un piano di lavoro che ci ha permesso di operare nei tempi previsti e in totale sicurezza. Un ringraziamento speciale va al sindaco di Milano, Beppe Sala, e al presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. Questa esperienza ci insegna che le cose si possono fare”. Non è la prima volta che Eurostands prepara un allestimento in centro a Milano. Recentemente l’azienda brianzola ha costruito l’installazione open air per Motomorphosis, progetto senza scopo di lucro che s’impegna a divulgare il tema dell’educazione e della sicurezza stradale. A giugno, invece, Eurostands è stata main partner dell’evento Mimo – Milano Monza Motor Show e ha realizzato in piazza Duomo spazi espositivi per 63 brand automobilistici con 120 pedane il legno e 2.000 metri di cavi stesi in soli 3 giorni di lavoro.

Torna Eicma. Scopri gli stand di Triumph, Kymco e Royal Enfield per l’Esposizione delle due ruote

Sono oltre 1500 i metri quadri allestiti alla fiera internazionale della moto. Eurostands al servizio del settore automotive

Si riaccendono i motori di Eicma! Torna a Milano, dopo un anno di stop, l’Esposizione internazionale delle due ruote, che dal 25 al 28 novembre infuocherà cinque padiglioni di Rho Fiera con oltre 820 brand espositori da 36 nazioni diverse.

EICMA è l’evento fieristico più importante dell’industria delle due ruote a cui Eurostands parteciperà con la progettazione e realizzazione di grandi stand per importanti brand dell’automotive.

Lo stand realizzato per Triumph Motorcycles

Forza e carattere. Questo è lo stand Triumph realizzato da Eurostands per EICMA che ha interpretato la potenza comunicativa del brand britannico declinandola in ogni elemento architettonico, dalle pedane espositive al taglio di luci led delle strutture sospese.

411 metri quadri che mettono in risalto un concept minimalista dal forte impatto visivo, progettato dal nostro team di designers, che partendo dallo studio del logo hanno dato vita a uno spazio espositivo “total black” capace di generare un’esperienza immersiva nel mondo Triumph.

Kymco, l'allestimento è di oltre 900 mq

Essenziale e hi-tech. Queste le caratteristiche dello stand Kymco che porta ad EICMA novità e grandi classici, e per farlo ha scelto Eurostands come partner in fiera. 950 mq di design minimalista e tecnologia che catturano il visitatore grazie alle ampie superfici ledwall che abbracciano l’intero allestimento.

Due fascioni sospesi e un grande schermo centrale dominano lo spazio espositivo della casa motociclistica di Taiwan, generando un forte contrasto cromatico con il bianco del pavimento.

Royal Enfield, lo stand da due piani tra tecnologia ed elettrico

Royal Enfield festeggia i 120 anni di attività a EICMA affidando a Eurostands il montaggio di un allestimento da 207 mq costruiti su due piani che raccontano le novità e i classici del marchio britannico tra tecnologia ed elettrico.
La casa motociclistica più antica ancora in attività partecipa con uno stand che interpreta storicità e tradizione del brand ispirandosi alle atmosfere urban capaci di trasformare lo spazio espositivo in un ambiente moderno e di carattere.

Il ritorno di CPhI Worldwide a Milano – Eurostands per la più grande fiera mondiale del farmaceutico

Oltre 2000 mq di stand allestiti al CPhI Worldwide di Milano. Eurostands al servizio della filiera farmaceutica

Milano torna Capitale mondiale del farmaco con il CPhI Worldwide, la più grande fiera mondiale dedicata all’industria chimico-farmaceutica. L’evento torna in Italia dopo 14 anni dall’ultima edizione del 2007 ospitando oltre 800 espositori provenienti da 170 Paesi. Il polo espositivo di Rho Fiera riapre così le porte alla filiera farmaceutica dal 9 all’11 novembre per un appuntamento importante sia per la Lombardia che per il mondo intero. Molti dei brand presenti hanno infatti giocato un ruolo attivo nel combattere il COVID-19.

 

Per la fiera del farmaco Eurostands ha messo in campo i migliori professionisti del design e della produzione di stand fieristici celebrando un’industria trainante che vale oltre 34 miliardi di euro e che a seguito della pandemia ha guadagnato ancora maggiore centralità. Il nostro team ha progettato e costruito stand innovativi per le più grandi case farmaceutiche che hanno scelto Eurostands Srl come loro partner in fiera. 

I numeri di Eurostands per CPhI Milano

2000 mq di superfici allestite, 1300 articoli di arredo19 bilici di ferro, vetro e legno. Design personalizzato e qualità dei materiali: è così che Eurostands fa la differenza. Grazie alla nostra expertise, siamo in grado di realizzare stand che fondono tecnologia e artigianalità con coerenza e funzionalità.
 

Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia commenta così l’apertura della fiera: “È un piacere girare per questi stand e vedere tutte le innovazioni che stanno crescendo nel mondo del settore farmaceutico. La possiamo considerare una spinta verso il futuro. Se oggi siamo qui è grazie al vaccino, la dimostrazione dell’importanza dell’industria farmaceutica. Bisogna investire in questo settore, le aziende e le istituzioni si devono impegnare in questo senso”.

Eurostands Srl è orgogliosa di partecipare a una delle fiere più importanti con la produzione di importanti stand per il settore farmaceutico.

EXPO 2020 Dubai: Eurostands allestisce il Padiglione dell’Angola

Dalla Brianza a Dubai, Eurostands porta il suo saper fare a Expo 2020 Dubai

Eurostands, leader nel settore fieristico, trasporta i suoi allestimenti a oltre 5mila chilometri di distanza: sono 3 i piani di costruzione, 7 le aree tematiche realizzate e 2000 i mq di lavorazioni. Eurostands si conferma così una realtà di spicco nell’ambito delle esposizioni universali, giungendo alla settima partecipazione. “Dalla Brianza a Dubai, nonostante un anno di pandemia e le difficoltà annesse, prosegue il nostro impegno ultraventennale nella costruzione dei padiglioni nelle esposizioni universali”, afferma Maurizio Cozzani, AD di Eurostands.  

È stato un anno di difficoltà, mancati spostamenti e appuntamenti cancellati, ma l’attesa è finita: seppur con 365 giorni di ritardo si sono finalmente accesi i riflettori su Expo Dubai 2020 e aperte le porte di uno degli appuntamenti internazionali più attesi. L’esposizione universale, iniziata il 1° ottobre, sarà di scena al “Dubai Experience Centre” fino al 31 marzo 2022. Come sempre, più che di una semplice fiera, si tratta di un vero e proprio viaggio attorno al globo, un tour che passa attraverso padiglioni e installazioni creative, originali e altamente innovative. All’evento partecipano 192 Paesi, tra cui l’Italia che, oltre al padiglione ad essa dedicato, emerge dal punto di vista operativo anche grazie al padiglione Angola realizzato da Eurostandsazienda brianzola leader nel settore degli allestimenti fieristici e dell’architettura temporanea. Per l’impresa di Cambiago, non si tratta della prima volta a Expo, il debutto è stato oltre 20 anni fa e le partecipazioni alle esposizioni universali numerose, tanto da fare di Eurostands una vera e propria veterana: da Lisbona a Shangai, da Hannover ad Aichi fino a Milano nel 2015 per un totale di 7 presenze. Tornando al padiglione realizzato, Eurostands si è occupata dell’allestimento di interior fitting: il tema prescelto dall’Angola è “Oportunidades”, un leitmotiv altamente evocativo e di buon auspicio dopo le difficoltà attraversate; non solo, l’installazione, frutto della partnership con l’azienda emiratina ABRA, sorge nell’Opportunity District, che mira a incarnare la missione generale di Dubai, ovvero quella di stimolare innovazione, opportunità e connettività.

Cultura e sostenibilità in chiave green: bisogna raccogliere tutte le sfide che il mercato ci pone

“Prendere parte ad un evento così importante come Expo Dubai 2020 è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione – ha sottolineato Maurizio Cozzani, Amministratore Delegato di Eurostands – con il padiglione Angola, che incarna alla perfezione innovazione e contemporaneità, prosegue la presenza di Eurostands nelle esposizioni universali: un percorso iniziato dai fondatori già dal lontano 1998 con la costruzione del padiglione Italia a Lisbona, per proseguire nel 2010 con quello a Shanghai e con i 4 national pavilion realizzati a Milano in occasione di Expo 2015. L’auspicio per il futuro è che l’Expo sia il primo di una nuova e lunga lista di eventi internazionali in presenza”. Dal punto di vista operativo, i professionisti di Eurostands sono intervenuti su 3 piani di costruzione, all’interno di un’area di circa 2000 mq, e hanno fornito tutti gli arredi per uffici, cucina, ristorante, nonché le decorazioni. Il padiglione stesso, per la maggior parte costituito da materiali ecosostenibili come legno, metallo e vernici ecologiche, è un vero e proprio percorso nella cultura dell’Angola suddiviso in 7 aree tematiche, ognuna delle quali caratterizzata da una tipologia di realizzazione particolare. A queste, si aggiunge un ristorante pensato appositamente per gli ospiti dell’evento. Tra le diverse zone che caratterizzano la struttura, la numero 4 risulta la più tecnologica e innovativa: la parete, infatti, è costituita da 500 piastrelle dotate di illuminazione interna. Un allestimento giocoso, brillante e dal valore altamente simbolico, dal momento che questa scelta rappresenta il domani dell’Angola, un futuro nel quale le nuove tecnologie devono necessariamente essere protagoniste per illuminarne il cammino.

Eurostands al FuoriSalone con la realizzazione di 4 opere – INTERNI Creative Connections

L'azienda brianzola realizza parte di 4 installazioni del FuoriSalone 2021

In occasione dell’edizione 2021 del FuoriSalone, che avrà luogo a Milano dal 4 al 19 settembre, scende in campo Eurostands, azienda leader nel settore fieristico e dell’architettura temporanea, mettendo a disposizione efficienza e professionalità. L’impresa brianzola, attiva da oltre 70 anni, ha infatti preso parte alla realizzazione di 4 installazioni, 3 delle quali allestite all’interno della mostra INTERNI Creative Connections, che animeranno la manifestazione milanese: Freedom, Pura, Doppia Firma e Audi City Lab.

Freedom di MAD Architect e Pura di Guglielmi Rubinetterie
Produzione, ingegnerizzazione, montaggio, logistica

La prima, situata nel Cortile d’Onore dell’Università degli Studi di Milano e progettata da MAD Architects, raffigura un gabbiano, simbolo di rinascita, ed è composta da 120 metri di profili e tubi metallici prodotti proprio da Eurostands. L’azienda si è occupata sia della costruzione sia dell’installazione dell’opera, che si erge con i suoi 6 metri di altezza e 8 di lunghezza su una pedana di 600 chili. Freedom, però, non è l’unica creazione presente nel Cortile d’Onore della Statale. Anche Pura, infatti, è collocata presso la medesima location: si tratta di un totem alto 6 metri, progettato dall’architetto Alessandro Zambelli per Guglielmi, composto da diverse lamiere e illuminato dall’interno. Un omaggio all’acqua, in tutte le sue forme, simbolo dell’intero ciclo vitale. Per dare forma a questa creazione, Eurostands si è occupata delle fasi di ingegnerizzazione, costruzione, montaggio, logistica e installazione dell’opera in loco.

La ripartenza secondo l'amministratore di Eurostands Maurizio Cozzani

Prendere parte a un evento così importante, mettendo in mostra la nostra professionalità ed efficienza, è per noi motivo di grande orgoglio – afferma Maurizio Cozzani, Amministratore Delegato di Eurostands – Ogni opera ha un significato preciso così come lo stesso FuoriSalone nella sua interezza, poiché rafforza l’idea di rinascita e, soprattutto, di ritorno alla convivialità. I nostri professionisti si sono messi nuovamente alla prova e hanno lavorato senza sosta: appuntamenti come il FuoriSalone devono essere le basi portanti di un futuro sempre più connesso capace di riportare le persone al centro attraverso manifestazioni ed eventi dal vivo”.

Audi City Lab e Doppia Firma
Eurostands partecipa all'allestimento del laboratorio di idee di Audi in via della Spiga

L’expertise di Eurostands emerge anche in altre due installazioni in mostra nel capoluogo lombardo: Doppia Firma e Audi City Lab. Nel primo caso si tratta di una mostra con le opere della Fondazione Cologni legate al tema del giardino e dell’outdoor, che torna per la quinta edizione, dal 5 al 12 settembre, nel Cortile d’onore di Palazzo Morando. Un’unione tra l’innovazione del design e la tradizione dei grandi maestri d’arte valorizzata attraverso le creazioni di artisti e artigiani del territorio che poggiano su 12 espositori e 10 basi in tubolare, rivestiti da lamiera, su progetto dello studio Salaris. Per concludere, ecco Audi City Lab, un progetto di rigenerazione urbana di Hines per recuperare lo storico Palazzo Pertusati, in via della Spiga, che accoglierà storie e personaggi che incarnano l’idea di progresso. Per questo hub temporaneo, che resterà per circa un mese, dal 5 al 27 settembre, Eurostands ha posato 800 mq tra controsoffitti e pedane e 300 mq di cartongesso.